15 Aprile 2021 at 18:19

CORTINA DIGITAL FORUM: AL VIA LA DUE GIORNI INTERNAZIONALE DEDICATA AL DIGITALE

Servizio di Marco Dibona per il GR 103

Comunicato

Un confronto virtuale, aperto al pubblico, sia in inglese che italiano su temi di attualità: dal turismo allo sviluppo delle aree remote, dalle tecnologie d’avanguardia al G20 fino al Recovery Fund.
Sandra Alverà, Presidente del CDF: “Abbiamo già ricevuto grande supporto e raccolto entusiasmo da partner e stakeholder e stiamo già pensando all’edizione di marzo 2022, che si terrà auspicabilmente in presenza; per due giorni Cortina sarà la capitale europea del digitale, vogliamo offrire all’Italia e all’Europa un luogo dove poter studiare e rilanciare lo sviluppo tecnologico.”
Gianpietro Ghedina, Sindaco di Cortina d’Ampezzo: “Il potenziamento delle infrastrutture digitali – uno dei temi al centro del forum – è uno degli obiettivi che il nostro territorio deve perseguire in quanto rappresenta un’opportunità unica per incrementare la capacità attrattiva a livello internazionale ma ancor più per rendere le aree montane sempre più al passo con le esigenze dei suoi cittadini.”
Antonio Parenti a capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea: “Il Recovery Fund è la più grande occasione che l’Europa (e l’Italia in particolare) ha per sfruttare anche tutte le potenzialità che il digitale può offrire. Informatizzazione, fibra ottica e 5G devono essere le priorità. Il CDF mette al centro del dibattito questi argomenti e fornisce un’occasione unica per imprese e istituzioni per discutere assieme di come cogliere al meglio le opportunità che abbiamo davanti”.

Cortina d’Ampezzo (Belluno), 15 aprile 2021 – Il prossimo 22 e 23 aprile Cortina ospiterà la prima edizione, tutta virtuale, del Cortina Digital Forum. Una conferenza internazionale di alto livello, aperta al pubblico, che aspira a diventare uno dei punti di riferimento per istituzioni e stakeholder del settore e si propone di affrontare le urgenti ed attuali tematiche legate al futuro del digitale nel 21esimo secolo.

I dibattiti, che uniranno il punto di vista pubblico e quello privato, partono dalle grandi sfide all’attenzione dell’Europa e dei Governi nazionali ma entrano anche nel dettaglio per approfondire le problematiche e le opportunità delle realtà locali e delle eccellenze in ambito digitale alla scoperta di best practice che possano fare scuola a livello europeo.

Il digitale nelle aree remote della terra, il futuro del turismo con il passaporto digitale, il Recovery Fund, il G20che verrà ospitato in Italia il 30 e 31 ottobre, le criticità dei dati e il loro potenziale, ma anche le sfide dellintelligenza artificiale sono alcuni tra i principali temi che il Cortina Digital Forum 2021 si propone di affrontare nella sua prima edizione che vedrà la partecipazione di Ministri del Governo Italiano, rappresentanti delle istituzioni europee, associazioni di categoria, top manager delle principali società del settore digitale ed esperti con l’obiettivo di creare uno spazio di condivisione e riflessione più ampio capace di affrontare tematiche che già oggi sono al centro dello sviluppo tecnologico dell’Italia e dell’Europa.

Tra gli ospiti Massimo Garavaglia (Ministro del Turismo), Federico D’Incà (Ministro per i Rapporti con il Parlamento), Maria Cristina Messa (Ministro dell’università e della ricerca), Alessandra Todde (Viceministro allo Sviluppo Economico) e Assuntela Messina (Sottosegretario di Stato all’Innovazione Tecnologica e transizione digitale). A rappresentare l’Europa ci saranno Roberto Viola, Direttore Generale della DG CONNECT presso la Commissione Europea, e Antonio Parenti a capo della Commissione Europea in Italia, Franc Bogovič, Carlo Fidanza, Eva Kaili (Membri del Parlamento Europeo) ed altri rappresentanti internazionali con ruoli chiave nel settore del digitale e del turismo. Ospite speciale della chiusura del forum sarà Chris Yiu, Executive Director del Tony Blair Institute.

La prima edizione si terrà online a causa della pandemia ma l’obiettivo per il 2022 è di realizzare “fisicamente” la seconda edizione a Cortina d’Ampezzo arricchendo il programma di esperienze capaci di far apprezzare appieno il contesto ambientale e culturale della conca ampezzana. La scelta di questa località non è casuale, una città che unisce fascino e capar­bietà, capacità di superare le sfide con la resilienza tipica della gente di montagna. Cortina inoltre sta assumendo un ruolo sempre più globale, dopo aver ospitato con successo i Campionati del mondo di sci alpino 2021 – il primo evento mondiale organizzato in epoca Covid – oggi si prepara ad ospitare le Olimpiadi invernali Milano-Cortina attese nel 2026. Cortina Digital Forum si inserisce dunque in un contesto internazionale, ricco di storia e cultura e capace di attrarre pubblico e speaker da tutto il mondo.

Il forum nasce dall’idea e dalla passione di Sandra Alverà, di origini ampezzane oggi vive a Bruxelles dove ricopre il ruolo di responsabile degli affari governativi e della sostenibilità per Panasonic ed è membro dell’Executive Board di DIGITALEUROPE. Dopo aver portato un po’ di Cortina a Bruxelles nel 2008,organizzando la mostra del 50° della scalata del K2 all’Istituto Italiano di Cultura, un dibattito al Parlamento Europeo con Lino Lacedelli, la mostra di Angelo Dibona nella sede di Bruxelles della Regione Veneto nonché una serata dedicata ai Veneti nella capitale europea con il campionissimo Kristian Ghedina, quest’anno ha ideato il Cortina Digital Forum con l’obiettivo di portare, questa volta, un po’ di Bruxelles nella sua terra attraverso un dibattito incentrato sulle più importanti tematiche digitali dal livello locale fino all’internazionale. La affiancano in questa avventura Alessandro Da Rold, Segretario Generale dell’organizzazione EU40 con le sue competenze ed il suo network internazionale, e da Riccardo Masucci, direttore globale delle politiche sulla privacy di Intel che ha messo a disposizione del CDF la propria vasta esperienza nel digitale. La strategia di comunicazione online e offline è affidata a Community, società di reptutation advisory fondata da Auro Palomba che, dopo aver lavorato al fianco della Fondazione Cortina 2021 per la comunicazione dei Mondiali di sci, dal giorno zero collabora assieme ai fondatori per l’ideazione e la costruzione del forum cortinese. L’evento gode del patrocinio del Parlamento e della Commissione Europea, della Regione Veneto e della Fondazione Dolomiti Unesco.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*