13 Aprile 2021 at 11:22

IL COMUNE DI AURONZO DI CADORE PREMIATO AL CONI DAVANTI AL PRESIDENTE MALAGO’ E AL SOTTOSEGRETARIO ALLO SPORT VEZZALI

Nella giornata di ieri, 12 aprile, il Sindaco di Auronzo di Cadore Tatiana Pais Becher e l’Assessore allo Sport e vice Sindaco Enrico Zandegiacomo Orsolina hanno preso parte alla cerimonia ACES Europe-MSP Italia presso il Salone d’Onore del CONI a Roma durante la quale il Paese delle Tre Cime di Lavaredo ha ricevuto il riconoscimento di Town Europea dello Sport 2021.

Presenti il presidente del CONI Giovanni Malagò, il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali, il presidente Aces Europe Gian Francesco Lupattelli, oltre a numerosi parlamentari e sportivi. In sala anche il Presidente della Federazione Italiana Canoa-Kayak Luciano Buonfiglio, che vanta uno storico legame con il lago di Santa Caterina, e l’ex Presidente della Federazione Italiana Ciclismo Franco di Rocco.

Durante la cerimonia sono state consegnate le ciotole di benemerenza e le targhe ai comuni italiani riconosciuti quali European City/Town/Community of Sport 2021-2022 e le targhe di candidatura per il 2023.

Il Sindaco, accompagnato dall’Assessore allo Sport, ha ricevuto dalle mani del Presidente Malagò, di Gianfrancesco Lupatelli e del Sindaco di Genova Bucci la bandiera ufficiale ed ha avuto l’opportunità di presentare il territorio delle Dolomiti di Auronzo e Misurina davanti alle numerose autorità presenti in sala.

Auronzo di Cadore ha ottenuto questo grande riconoscimento dopo un’attenta valutazione da parte di Aces Italia e del Coni, anche se il periodo della pandemia ha ridimensionato i programmi per le celebrazioni di questo riconoscimento, che verranno presentati entro l’estate e sarnno curati dal manager sportivo Andrea Vidotti.

Un riconoscimento importante anche per tutti gli atleti, le associazioni sportive di Auronzo e Misurina, che sarà motivo di miglioramento e crescita dello sport nella nostra comunità. In tal senso l’Amministrazione Comunale si sta muovendo non solo con l’organizzazione e promozione di numerosi eventi sportivi, ma anche con un cospicuo investimento per la riqualificazione di alcune strutture sportive: i campi di calcio, finanziati con 100.000,00 Euro; il rifacimento dell’impianto di illuminazione e di drenaggio del campo sportivo, finanziati con 150.000,00 Euro; il rifacimento dell’impianto di illuminazione dello stadio del ghiaccio, 70.000,00 Euro, oltre all’acquisto di una nuova rolba, 95.000,00 Euro.

Nel suo discorso pubblico Tatiana Pais Becher ha messo in evidenza le difficoltà che la montagna bellunese sta affrontando, come le conseguenze della tempesta Vaia, la chiusura degli impianti sciistici, lo spopolamento delle terre alte, evidenziando come i prossimi eventi internazionali, quali i Mondiali di Canoa Under 23 nel 2023 e le Olimpiadi 2026, che interesseranno la Provincia di Belluno e il Comune delle Tre Cime di Lavaredo, potranno fungere anche da veicolo di promozione turistica, oltre ad attrarre i giovani in montagna.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*