15 Febbraio 2020 at 18:16

ASSESSORE SANITA’ INCONTRA I SINDACI “ AURONZO: DUE AMBULANZE SEMPRE, UNA TERZA NEI MESI TURISTICI”

Foto Radio Club 103

“Ci siamo chiariti, è stato un incontro positivo. Rimangono stanziate ad Auronzo due ambulanze, delle quali una di urgenza-emergenza, e, in fase di contratto d’appalto per la gestione del PPI, attraverso la formula del ‘quinto d’obbligo’, inseriremo una terza
ambulanza di urgenza-emergenza che si attiverà a dicembre-gennaio e luglio-agosto, i
periodi turistici nei quali statisticamente ci sono le maggiori richieste d’intervento”.
Lo ha detto l’Assessore regionale alla Sanità al termine dell’incontro con i Sindaci di Auronzo e del
Comelico, tenutosi a Pieve di Cadore, sull’organizzazione del Punto di Primo
Intervento di Auronzo. Erano presenti, tra gli altri, l’Assessore regionale alla
Protezione Civile e Politiche per la Montagna e il DG dell’Ulss Dolomiti Adriano Rasi
Caldogno, affiancati dal Direttore Sanitario e dal responsabile del Suem 118 bellunese.
“Ho anche chiarito – riferisce l’Assessore alla Sanità – che la decisione di
esternalizzare il servizio è dettata esclusivamente dalla necessità di tenere aperto il
servizio in una fase storica in cui è molto complesso reperire il personale necessario, e
che nulla vieta di poter ritornare alla gestione diretta quando ciò sarà possibile.
Esternalizzazione peraltro – in inteso precisare – non significa privatizzare, perché il
servizio rimane pubblico a tutti gli effetti mediante il convenzionamento pubblico-
privato”.
“L’organizzazione complessiva quindi si rafforza – conclude l’Assessore alla Sanità –
e non va sottovalutato il fatto che, di essa, fa parte anche l’elicottero del Suem 118
basato a Pieve di Cadore. Una disponibilità di grande valore che, in questa vicenda,
alcuni hanno ingiustamente sminuito”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*