5 Novembre 2020 at 18:15

Cortina: affidata la gara d’appalto per la progettazione e direzione dei lavori della Piscina di Guargné

ll nuova piscina di Cortina d’Ampezzo nel progetto presentato a giugno 2019 Foto Comune Cortina

https://youtu.be/H3nusrJcoyw
Oggi è avvenuto l’affidamento della progettazione esecutiva dei lavori per il recupero strutturale, l’adeguamento statico e sismico e il contenimento delle risorse energetiche del complesso della piscina comunale.

«L’affidamento della gara d’appalto per la progettazione e direzione lavori inerenti il recupero funzionale e la riqualificazione della Piscina di Guargné, oltre alla realizzazione della viabilità d’accesso, è un risultato molto importante; un risultato raggiunto grazie alla piena collaborazione tra il Comune di Cortina d’Ampezzo e la struttura Commissariale, nonostante i rallentamenti dovuti all’emergenza Covid-19» dichiara il Sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina «Si tratta indubbiamente di un obiettivo ambizioso, che mette in atto un processo di rigenerazione dell’architettura esistente, valorizzando le potenzialità dell’edificio e, al contempo, dimostrando che esso è in grado di ospitare nuove e più moderne funzioni per la collettività».

Un progetto impegnativo seguito con la massima determinazione da Valerio Toniolo, Commissario di Governo per la realizzazione del progetto sportivo dei Mondiali di sci alpino “Cortina 2021”, che dichiara: «Al fine della realizzazione dell’opera, la Struttura Commissariale si è impegnata nell’espletamento delle procedure amministrative in tempi record, con l’indizione della conferenza dei servizi in sede comunale il 18/6/2019 e la conseguente determinazione conclusiva con decreto di approvazione il 20/02/2020.

Successivamente è stato pubblicato il bando per la progettazione in data 27/7/2020 e oggi è avvenuta l’aggiudicazione dell’appalto in oggetto a favore del costituendo raggruppamento temporaneo di professionisti con mandatario TECHPROJECT SRL e mandanti Arch. Paolo Pettenè & e NIER Ingegneria s.p.a.. Entro l’inizio del 2021 è prevista l’assegnazione dell’esecuzione delle opere. Molta attenzione viene data al principio della sostenibilità, che fa da filo conduttore e include ogni aspetto del progetto posto a gara.

Il progetto della piscina prevede la riqualificazione della struttura esistente, risalente agli anni Sessanta, attraverso interventi che prevedono la realizzazione di 1900 mq di vasche sportive; 800 mq di area relax e vasche ludiche; 350 mq di solarium esterno; vasca con acqua calda interna/esterna; 1000 mq di centro benessere, ristorante interno ed esterno.

Il recupero dell’intero edificio, delle strutture con il loro adeguamento statico e sismico, il contenimento delle risorse energetiche e la loro messa a sistema nell’intero organismo edilizio, è progettato facendo ricorso alle più innovative metodologie digitali, sono in linea con la sostenibilità, l’economia circolare e l’attenzione al green: tematiche di attualità universale, che si traducono in una tutela attiva del patrimonio esistente e nella salvaguardia dello straordinario contesto paesaggistico di Cortina d’Ampezzo, riconosciuto a livello mondiale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*